Aggiornamento contributi a fondo perduto alle ASD/SSD

Continuano ad essere aperti fondi destinati agli interventi a favore delle ASD/SSD per far fronte alla crisi economica che ha coinvolto il mondo dello Sport determinatasi in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

BANDO REGIONE LOMBARDIA-IMPIANTI SPORTIVI 2020

Con deliberazione della Giunta Regionale n. 3143 del 18/05/2020 sono stati approvati i criteri e le modalità per l’assegnazione di contributi regionali a fondo perduto in conto capitale.

L’iniziativa è rivolta a: enti pubblici, in qualità di proprietari e/o gestori di impianti sportivi pubblici di uso pubblico – soggetti privati concessionari o titolari della gestione di impianti sportivi di proprietà di enti pubblici e di uso pubblico. Le agevolazioni previste consistono nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili a contributo, fino a un limite massimo di 150.000 euro, oltre alla possibilità di finanziamento opzionale (potrà essere richiesto dai soggetti beneficiari direttamente all’Istituto per il Credito Sportivo, per la quota di progetto non coperta da contributo regionale). Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 10 di martedì 28 luglio 2020 e fino alle ore 12 di giovedì 8 ottobre 2020.

DGR 3143 del 18 maggio 2020 

Allegato A DGR 3143

Bando Impianti Sportivi 2020

BANDO DI REGIONE LOMBARDIA “E’ DI NUOVO SPORT”

3,8 milioni euro. Questa la cifra che l’Assessorato allo Sport di Regione Lombardia mette a disposizione delle ADS, delle federazioni e degli enti di promozione sportiva. Il bando “E’ di nuovo sport” aprirà il 15 luglio e rimarrà aperto sino al 15 settembre 2020. 
Per ogni società sportiva è previsto un contributo massimo di euro 10 mila. Siate tempestivi!

PER SAPERNE DI PIU’…

Ufficio Sport della Presidenza Consiglio dei Ministri 

E ‘ la misura economica inserita nel Decreto Rilancio. Sono previste due finestre. La prima è partita lunedì 15 giugno e terminerà il 21/6/2020. Si tratta di erogazione a fondo perduto a sostegno dell’impiantistica sportiva, ovvero i contratti di locazione di immobili (registrati all’ ADE) per lo svolgimento delle attività sportive per i quali sono stati corrisposti canoni di locazione fino alla data del 31/12/2020. Ovviamente per inoltrare la domanda, esclusivamente attraverso la piattaforma elettronica disponibile all’indirizzo www.sport.governo.it  , occorre avere anche altri pre-requisiti obbligatori. La seconda finestra si aprirà il 22/6/2020 e terminerà il 28/6/2020 e riguarderà ASD/SSD che non sono titolari di contratti di locazione e non hanno partecipato alla prima sessione di domande. Si dovranno fornire una serie di dati fra cui il numero minimo di di tesserati, codice attività sportiva svolta, iscrizione registro CONI, non aver ottenuto altri contributi derivanti dall’emergenza dell’epidemia Covid-19, ecc.

PER SAPERNE DI PIU….

Contributi del CONI Regionale 

Il CONI regionale ha comunicato che in relazione alla situazione straordinaria, ha stabilito di destinare un contributo alle ASD/SSD aventi sede nel territorio lombardo compreso tra euro 1.000,00 e 3.000,00. L’istanza e la documentazione richiesta dovrà pervenire entro il 24/6/2020 al proprio comitato territoriale, il quale dovrà validare i dati e trasmetterli al comitato regionale. Rientrano nell’ ambito finanziabile l’attività giovanile e promozionale. Per questo finanziamento che assegna un punteggio sulla base dei criteri (punteggio minimo previsto 50 punti) rientrano requisiti quali la consistenza dei vivai giovanili, quantità dei talenti sportivi espressi da intendersi come titoli o podi ottenuti in campionati nazionali, regionali, europei e mondiali, attività giovanile promozionale, ecc…

regolamento contributi lombardia-1

domanda ammissione contributi cr coni lombardia

RECAPITI DEI COMITATI TERRITORIALI CSI LOMBARDIA A CUI INVIARE LE ISTANZE DI CONTRIBUTO

Questa serie di contributi sembrerebbero aprire ad un numero più elevato di ASD/SSD, ma i pre-requisiti sono molto selettivi e sicuramente a nostro modo di interpretare i requisiti per accedere ai contributi stessi, rimarranno escluse le migliaia piccole società sportive che contribuiscono anch’esse a vitalizzare lo sport di base per uno “sport per tutti”.

Attachment